Massimo Villani
Massimo Villani

Dottore di Ricerca in Filosofia Politica. Si occupa di pensiero politico contemporaneo, con particolare attenzione alla dimensione estetica della politica. È redattore della rivista Shift. International Journal of Philosophical Research. Ha pubblicato diversi saggi e articoli di argomento teoretico-politico, ha tradotto e curato le edizioni italiane di alcuni lavori di Jean-Luc Nancy e Jacques Rancière.

George Floyd

Don’t forget to breathe

Manca il respiro. A quarantena finita, l’aria manca proprio come prima del confinamento. Com’è possibile?

In un romanzo del 1990 intitolato La musica del caso, Paul Auster immagina un uomo che, per uscire da una fase particolarmente critica della sua esistenza, mette in campo tutte le energie di cui dispone. La sua grande operosità, però, si concretizza in un’impresa bizzarra, ovvero la maniacale fabbricazione di un muro nel quale egli finisce per imprigionarsi. In questa sua poetica dell’assurdo, lo scrittore americano si sarà forse ispirato a un racconto che Franz Kafka aveva scritto circa settant’anni prima: ne La tana un misterioso io narrante descrive la minuziosa costruzione di un nido confortevole e sicuro, che insensibilmente si trasforma in una trappola. Siffatti personaggi, impegnati dapprima ad aprirsi uno spazio in cui essere liberi di godersi il proprio, finiscono poi per chiudersi in cattività…

X