Jacques Derrida
Posizioni
Francesco Vitale
La farmacia di Godard.
La conoscenza cinematografica
della vita (della morte)
Fabio Grigenti
Le macchine e il pensiero
Silvia Vizzardelli
Teleplastia
Saggio sulla psiche interrotta
Gilbert Simondon
Del modo di esistenza
degli oggetti tecnici
Viola Carofalo
Pensare in tempo di sventura.
Saggio sulla filosofia di Simone Weil
Maura Benegiamo
La terra dentro il capitale.
Conflitti, crisi ecologica e sviluppo nel delta del Senegal
Badiou – Il Film
Play
Georges Didi-Huberman
Sentire il grisou
Enzo Paci
Diario fenomenologico
Leonard Mazzone
Ipocrisia.
Storia e critica del più socievole dei vizi
Michel Foucault
Dir vero su se stessi
Marco Focchi
La clinica psicoanalitica
di Jacques Lacan
Monica Massari e Vincenza Pellegrino (cur.)
Emancipatory Social Science.
Le questioni, il dibattito, le pratiche
Tommaso Tuppini
Vortici.
Forme dell'esperienza
Vladimir Jankélévitch
Il paradosso della morale
Play
Podcast
_________________
Carlo Crosato
Foucault: pensare
criticamente la storia

Ciclo di incontri
______________________
24 settembre 2020
15 aprile 2021
Deleuze-Guattari 1980-2020
Quarant’anni di Mille piani
previous arrow
next arrow
Shadow
Slider

Pensiero nomade

Se domandiamo cos’è o cosa diviene Nietzsche oggi, sappiamo bene a chi bisogna rivolgersi. Bisogna rivolgersi ai giovani che stan­no leggendo Nietzsche, che scoprono Nietzsche. Noi, la maggior parte di quelli qui presenti, siamo già troppo vecchi. Cosa scopre oggi un giovane in Nietzsche, che sicuramente non coincide con quello che vi aveva scoperto la mia generazione, che sicuramente non coincide con quello che vi avevano scoperto le generazioni pre­cedenti? Come è possibile che oggi dei giovani musicisti si senta­no coinvolti da Nietzsche nelle cose che fanno, pur non facendo assolutamente musica nietzschiana, nel senso in cui la faceva Nietz­sche? Come è possibile che dei giovani pittori, dei giovani cinea­sti si sentano coinvolti da Nietzsche? Cosa accade, in che modo cioè recepiscono Nietzsche? A rigore, tutto ciò che si può spiega­re, dall’esterno, è in che modo Nietzsche abbia rivendicato, per sé e per i suoi lettori, contemporanei e futuri, un certo diritto al con­trosenso. E oltretutto non importa quale diritto, perché ha le sue regole segrete, ma un certo diritto al controsenso su cui vorrei spie­garmi tra un momento, e che implica il fatto che commentare Nietzsche non sia la stessa cosa che commentare Descartes, He­gel. Mi chiedo chi sia oggi il giovane nietzschiano: chi prepara un lavoro su Nietzsche?

Novità in libreria

Dario Alparone, Il cervello, il crimine e l’inconscio

Il volume nasce in seno a un programma di ricerca che ha come obiettivo quello di approfondire il rapporto tra diritto penale e neuroscienze. A partire dalla propria esperienza clinica a orientamento psicoanalitico, l’autore legge la questione classica “diritto e neuroscienze” – e in particolar modo la separazione concettuale tra cervello e soggetto operata in…

Valentina Carella, Animalità del soggetto, soggettività animale

I problemi ambientali e la cosiddetta “crisi ecologica” hanno interessato la filosofia già a partire dagli anni ’60. Si è sviluppata, così, l’Environmental Philosophy, una riflessione filosofica che, preoccupata dall’emergenza ecologica, ha cercato di ripensare le modalità di relazione tra l’essere umano e l’ambiente naturale. Ad oggi, tuttavia, nessuna delle varie proposte teoriche ed etiche…

News: una recensione

Dinamo Press

La comprensione “allargata” di che cosa sia l’alienazione è uno degli snodi teorici fondamentali di Del modo di esistenza degli oggetti tecnici di Gilbert Simondon – saggio del 1958 da poco apparso in italiano per i tipi di Orthotes grazie al lavoro di Antonio Stefano Caridi, al quale va anche il merito di aver pubblicato nel 2017 – sempre per Orthotes – un’importante raccolta di scritti dell’ingegnere-filosofo intitolata Sulla tecnica. Per Simondon, l’alienazione è il risultato di una relazione distorta tra uomo e macchina, relazione che, a sua volta, è conseguente alla frattura prodottasi tra cultura e tecnica, al bando sovrano con cui la cultura umanista e antropocentrica ha demonizzato il sapere e il fare tecnici….

Gilbert Simondon, Del modo d’esistenza degli oggetti tecnici, Orthotes, Napoli-Salerno 2021 [recensione di Massimo Filippi ed Emilio Maggio | Dinamo Press | 06-07-2021 | leggi la recensione].

Autori

Vincenza Pellegrino

Vincenza Pellegrino è professoressa associata di Sociologia dei processi culturali e comunicativi…

Sergio Messina

Sergio Messina è avvocato e dottore di ricerca in filosofia del diritto. Ha conseguito un Master in diritto dell’ambiente…

Gianni Vattimo

Gianni Vattimo ha insegnato Filosofia Teoretica presso l’Università di Torino dal 1964…

Franco Crespi

Franco Crespi è professore emerito di Sociologia nell’Università degli Studi di Perugia…

Libri

Daniele Fazio, Étienne Gilson

Étienne Gilson (1884-1978) è stato uno storico della filosofia e, in particolare, uno degli studiosi più autorevoli del pensiero medievale. I suoi esordi, con opere sulle fonti scolastiche di Cartesio, lo condussero alla scoperta di un nuovo orizzonte filosofico. Per primo, infatti, comprese che nel passaggio dall’Antichità al Medioevo si era verificato un sostanziale mutamento…

Federico Leoni, Jacques Lacan, l’economia dell’assoluto

La voce e la morte, la superficie e il soggetto, il godimento e la verità, la vita e il nome, la ripetizione e la perversione. Sono alcuni temi che attraversano questo libro, e altrettante porte d’accesso al pensiero di Jacques Lacan. Ogni esperienza umana è un’economia, un gioco di scambi simbolici, un sistema di partizioni…

Cerca nel catalogo

Collane

Sillabario

Ogni libro della collana Sillabario presenta in poche pagine di piccolo formato un grande classico o un grande contemporaneo: della filosofia o della letteratura, del teatro, del cinema o della musica. Ma lo…

Festival

I libri di questa collana sono tutti d’occasione, ma di bella e buona occasione. Derivano sempre da un precedente evento di dialogo filosofico, in piazza, al mare, d’estate. Concentrazione e riflessione filosofica per un…

Studi jaspersiani

La rivista Studi jaspersiani, diretta da Giuseppe Cantillo e Francesco Miano, è nata nel 2013 e si avvale di un comitato scientifico composto da alcuni dei più autorevoli studiosi jaspersiani. La Rivista si intende come spazio di confronto…

Germanica

Il pensiero tedesco ha sempre esercitato un grande fascino sulla filosofia italiana. Basterebbe ricordare l’importanza che autori come Kant, Hegel, Marx, Nietzsche, Heidegger, Gadamer, Schmitt, Marcuse e Habermas…

Rassegna stampa e appuntamenti

202131ago12:00 amIl posto delle parole: Conversazione con Leonard Mazzoneintervista di Livio Partiti su Ipocrisia12:00 am il posto delle parole, SaluzzoAppuntamenti:Leonard Mazzone

202124ago12:00 amIl posto delle parole: Conversazione con Emanuele Iulaintervista di Livio Partiti su Pulsioni e legami12:00 am il posto delle parole, SaluzzoAppuntamenti:Emanuele Iula

202123ago2:00 pmVideo: Nota sul "Wunderblock" di Freuddi Silvia Vizzardelli2:00 pm Orthotes Editrice, Napoli-SalernoRassegna stampa:Video: Teleplastia

202121ago2:00 pmPsicoanalisi e logica della correlazione, tra filosofia e desideriodi Massimo Filippi2:00 pm il manifesto, RomaRassegna stampa:Teleplastia

202103ago2:00 pm10:00 pmLa trama dei conflitti contro lo sviluppoFabio Mengali2:00 pm - 10:00 pm Global Project, PadovaRassegna stampa:Pluriverso

Manifesto

Orthotes è una casa editrice indipendente, plurale e democratica.
Orthotes si occupa prevalentemente di saggistica filosofica, considerando il “filosofico” nella sua accezione più semplice e caratteristica, e cioè come uso del sapere a vantaggio degli esseri umani, donne e uomini. #casa editrice filosofia #Orthotes #filosofia

Bruno Bauer
La Tromba del Giudizio Universale contro Hegel ateo e anticristo (2020)
Emil Cioran
Il libro delle lusinghe (2020)
Emil Cioran
Il crepuscolo dei pensieri (2020)
Bernard Stiegler
Della miseria simbolica (2020)
Félix Guattari
L’inconscio macchinico (2020)
Jan Patočka
Platone e l’Europa (2020)
Gilbert Simondon
Sul modo d’esistenza degli oggetti tecnici (2020)
Georges Didi-Huberman
Sentire il grisù (2019)
Pierre Fédida
Il sito dello straniero. La situazione psicoanalitica (2020)
Friedrich W.J. Schelling
Sistema dell’idealismo trascendentale (2021)